Solo 0,43€ a cps
 25,50

Fluicor K2 è un integratore alimentare a base di Riso Rosso Fementato, Vite rossa, Vitamina K2, Acido Folico, Vitamina D,  DHA e Vitamina B12 che risulta utile nei casi in cui è presente una sintomatologia cardiovascolare sostenuta, in particolare, da alterazioni metaboliche.

Il riso rosso fermentato è ricavato per fermentazione del comune riso da cucina (Genere Oryza e specie sativa) ad opera di un particolare microorganismo chiamato “lievito rosso” (Genere Monascus e specie purpureus).

L’efficacia del riso rosso fermentato nell’abbassare i grassi nel sangue, con particolare riferimento al colesterolo, è imputabile ai residui metabolici lasciati dal lievito rosso; non si tratta quindi di una proprietà fitoterapica del cereale iniziale. Ad essere più precisi, nutrendosi, il M. purpureus rilascia dei composti chiamati monacoline – soprattutto monacolina K – che somigliano per struttura e comportamento alle ben note statine – farmaci ipocolesterolemizzanti. Deve il suo nome alla tipica colorazione che assume dopo la proliferazione del suddetto agente fungino, che ne cambia blandamente anche la consistenza, mentre sapore ed aroma diventano estremamente caratteristici.

Utilizzato da tempo immemorabile nella medicina tradizionale cinese, oggi il riso rosso fermentato è molto conosciuto anche in occidente – dove viene considerato un alimento dietetico, nutraceutico, funzionale – grazie alle proprietà fitoterapiche ipolipemizzanti, che consentono di abbassare soprattutto il colesterolo nel sangue.

Proprietà e benefici del riso rosso fermentato

Riso rosso fermentato contro il colesterolo

Il riso rosso fermentato è spesso associato agli effetti positivi che esercita sul colesterolo. Una correlazione, quella tra alimento e patologia, che è supportata da un’oggettiva base scientifica.

Durante il processo di fermentazione, il Monascus purpureus arricchisce il riso con le monacoline, un gruppo di sostanze a cui viene attribuita un’attività ipocolesterolemizzante. A questo proposito, Akira Endo, professore dell’università di Tokyo, fece una scoperta decisiva (era il 1979) che aprì la strada ad un’intensa ricerca nei confronti del riso rosso fermentato.

Nello studio e nell’analisi delle monacoline evidenziò un’equivalenza interessante tra la monacolina K e la lovastatina, un farmaco appartenente alla categoria delle statine, ancora oggi considerate tra le risposte più efficaci nei confronti del colesterolo. Il professore dimostrò come questi due elementi presentassero la stessa capacità inibitoria nei confronti della malattia e addirittura la stessa composizione chimica: la monacolina, infatti, quando entra nell’organismo umano, subisce un processo di conversione e si trasforma in lovastatina.

Oggi la medicina è convinta che la monacolina K non sia l’unica sostanza responsabile della capacità del riso rosso fermentato di abbassare il colesterolo. Si è osservato che una dose di riso rosso fermentato, contenente 7 mg di monacolina k, è molto più potente ed efficace di una compressa farmaceutica che contiene 20 o 40 mg della corrispondente lovastatina. Al momento, dunque, non è ancora chiaro il meccanismo secondo cui il riso rosso fermentato possa abbassare il colesterolo: la monacolina K, prodotta durante il processo di fermentazione, è senz’altro coinvolta nell’azione terapeutica. Tuttavia, insieme ad essa, agiscono sicuramente anche altre sostanze che concorrono positivamente all’attività inibitoria del colesterolo. Non si spiegherebbe altrimenti, la diversità di efficacia tra una dose di riso rosso fermentato ed una compressa farmaceutica (contenente una maggiore quantità di lovastatina).

Infine, secondo uno studio condotto recentemente su 500 pazienti affetti da iperlipidemia (eccesso di colesterolo nel sangue), il consumo giornaliero di riso rosso fermentato provocherebbe una diminuzione di circa il 20% di colesterolo totale e circa il 30% di colesterolo LDL (colesterolo cattivo) in sole 4 settimane.

Altre proprietà del riso rosso fermentato

Le proprietà benefiche del riso rosso fermentato non si limitano al trattamento del colesterolo, ma comprendono anche il trattamento di ulteriori problematiche:

  • Rafforza il sistema immunitario: l’abbondante presenza di flavonoidi, che caratterizza questo integratore, contribuisce all’ottimale funzionamento del sistema immunitario. I flavonoidi, infatti, sono potenti antiossidanti in grado di bloccare i danni provocati dai radicali liberi.
  • Agisce contro lo stress: il fattore che conferisce al riso rosso fermentato una proprietà calmante è rappresentato dall’acido gamma-amminobutirrico.
  • Aiuta le vie respiratorie: le saponine sono espettoranti che agiscono efficacemente contro tutte le affezioni catarrali del sistema respiratorio.
  • Previene l’insorgenza di malattie cardiovascolari: la monacolina K riduce il colesterolo nel sangue e contribuisce, in questo modo, a prevenire malattie come l’ictus cerebrale e l’infarto.  
  • Normalizza il livello di trigliceridi: questo effetto è conseguenza dell’attività inibitoria della monacolina K nei confronti dell’enzima HMG-CoA- reduttasi, responsabile della sintesi del colesterolo.

Inoltre, la ricerca scientifica sta vagliando nuove possibilità di utilizzo del riso rosso fermentato, sia in campo oncologico sia per la prevenzione di malattie degenerative come il morbo di Alzheimer.

Effetti Collaterali

Il riso rosso fermentato è un prodotto naturale ed efficace, ma non totalmente privo di effetti collaterali.

Alle donne in gravidanza o in allattamento e ai pazienti che presentano patologie epatiche è sconsigliata l’assunzione. Può, inoltre, interferire con altri farmaci, come antibiotici e antivirali. Per queste ragioni, è opportuno che la sua assunzione avvenga sotto la supervisione di un medico e che sia, allo stesso tempo, accompagnata da uno stile di vita attivo e salutare.

Il riso rosso fermentato è presente nei nostri seguenti prodotti:

×