Solo 0,57€ a cps
 17,00

Visfer 30 è un integratore alimentare a base di Ferro in Liposomi (Lipofer®), Vitamina C, Acido Folico, Vitamina B1, Vitamina B2, Vitamina B6, Vitamina B12  utile per colmare le carenze alimentari e/o gli aumentati fabbisogni organici di tali nutrienti.    

In offerta!
Solo 0,40€ a cps
 24,00

Dolsen complex è un integratore alimentare a base di Palmitoiletanolammide (PEA), Acido Alfa Lipoico, Bromelina, Vitamina B1, Vitamina B6, Vitamina B12, utile in caso di ridotto apporto o di aumentato fabbisogno di tali nutrienti nella dieta.

La vitamina B1 è indispensabile per la trasformazione degli zuccheri in energia muscolare e per la funzionalità del sistema nervoso.

La vitamina B1, chiamata anche tiamina, appartiene alla categoria delle vitamine idrosolubili (vale a dire che si sciolgono bene nell’acqua e in altre soluzioni acquose) e fa parte del gruppo B.

Insieme ad altre vitamine di questo gruppo, in particolare la vitamina B2 (riboflavina), la B3 (niacina o PP) e la B5 (acido pantotenico) e la B6 (piridossina), prende parte al metabolismo dei carboidrati, dei grassi e delle proteine, risultando un coenzima essenziale per le reazioni che consentono la produzione di energia e per il normale funzionamento di diversi organi e apparati.

La vitamina B1 ha, inoltre, un ruolo chiave di supporto alla funzionalità neuronale, a livello sia centrale sia periferico, dimostrandosi necessaria per la corretta trasmissione degli stimoli nervosi dal cervello e dal midollo spinale alle varie parti del corpo (e viceversa) e per numerose funzioni cerebrali, quali la memorizzazione, la concentrazione.

A volte, anche l’insonnia può essere causata da una relativa carenza di vitamina B1 e altre vitamine del gruppo B.

In aggiunta, la vitamina B1 è essenziale per il corretto funzionamento del cuore e dei muscoli.

fonti alimentari di vitamina b1

La vitamina B1 è ampiamente distribuita in natura e, in generale, seguendo una dieta varia e bilanciata per quantità e qualità degli alimenti assunti, non si dovrebbero incontrare grandi difficoltà a sopperire al fabbisogno nutrizionale quotidiano.

Tuttavia, le abitudini dietetiche occidentali possono impedire di ottenere questo risultato a causa del consumo prevalente di cereali raffinati e loro derivati, zuccheri semplici, cibi cotti e/o trasformati in vario modo a livello industriale.

Le più importanti fonti di vitamina B1 sono rappresentate dai cereali integrali e dai prodotti derivati dalle loro farine (pasta, riso, pane e prodotti da forno di vario tipo, ma sempre integrali), dal germe di grano, dal lievito di birra e dalla carne di maiale, seguiti dal pesce di mare e d’acqua dolce(tonno, trota ecc.) e da altri prodotti ittici (cozze ecc.).

La tiamina è presente, seppur in quantità minori, anche in alcuni legumi (ceci, fagioli bianchi, fagioli di Spagna), nel fegato di manzo e nella carne in generale, nel succo d’arancia, nei semi di girasole e nello yogurt.

Al contrario, il latte, così come le uova, presenta un contenuto di vitamina B1 abbastanza scarso, che viene ulteriormente (e sostanzialmente) ridotto dalla pastorizzazione e dalla bollitura, mentre frutta e vegetali ne sono pressoché privi, soprattutto se non vengono consumati crudi.

La vitamina B1, come altre vitamine termolabili, teme le temperature elevate ed essendo idrosolubile si disperde nell’acqua di cottura dei cibi, dalla quale può essere recuperata soltanto se la si utilizza come brodo (di verdura o carne).

Viceversa, la tiamina non risente del congelamento: sotto questo profilo, quindi, i cibi surgelati a partire dal prodotto crudo possono essere considerati nutrizionalmente sovrapponibili agli stessi prodotti freschi.

Ormai da diversi anni, il contenuto di vitamina B1 di molti cibi consumati comunemente è aumentato grazie a procedure di fortificazione. Tra i principali alimenti arricchiti di vitamina B1 ci sono le farine dei cereali e i prodotti che ne derivano, il latte, lo yogurt, il riso, il pane, i cereali per la colazione, nonché alcuni succhi di frutta.

Nei casi in cui non sia possibile assicurarsi un adeguato approvvigionamento di tiamina attraverso l’alimentazione, per esempio a causa di un aumentato fabbisogno o di problematiche di salute che impediscono di nutrirsi in modo adeguato, è possibile ricorrere a integratori alimentarimultivitaminici e di sali minerali oppure di sole vitamine del gruppo B o di sola tiamina.

funzioni della tiamina

La vitamina B1 nell’individuo adulto è presente nei reni, nel cuore, nel fegato, nei muscoli e nel cervello. Il suo fabbisogno è compreso tra gli 0,4 e gli 0,8 milligrammi al giorno, per evitare carenze e poter beneficiare delle importanti funzioni che svolge a livello dell’intestino e del sistema nervoso. In particolare:

  • aiuta la digestione;
  • è necessaria per il metabolismo di carboidrati e aminoacidi;
  • è fondamentale per la salute del cervello;
  • partecipa a numerosi reazioni chimiche, facilitandole.

carenza

La carenza di vitamina B1 si riscontra spesso negli alcolisti, in quanto l’alcol contrasta il corretto assorbimento di questa sostanza a livello intestinale. Se non si assume sufficiente tiamina con la dieta, le conseguenze possono essere a carico del sistema cardio-vascolare, nervoso e dell’apparato digerente. Questo può avvenire anche in persone che soffrono di disturbi gastro-intestinali seri, come nel caso di malattie infiammatorie croniche intestinali.

Se una carenza di vitamina C può portare allo scorbuto, per la B1 è il beriberi la conseguenza più seria. Si tratta di una forma di avitaminosi da carenza di B1, patologia che può avere più forme, di cui una anche neonatale, presente soprattutto tra le popolazioni che fanno largo uso di riso brillato e cibi raffinati, poiché, come vedremo, la tiamina si trova principalmente negli alimenti integrali (nei cereali, in particolare, è presente nella cuticola, che il processo di raffinazione elimina). Tuttavia, il beriberi e la mancanza di vitamina B1, causata anche da ipertiroidismo, si possono curare con una pronta somministrazione della sostanza.

I sintomi più comuni di carenza di vitamina B1 sono dolori e spasmi muscolari, problemi gastro-intestinali, disturbi della memoria, inappetenza e irritabilità.

la vitamina b1 è presente nei nostri seguenti prodotti:

×

Powered by WhatsApp Chat

×